La Digitopressione Dinamica

FacebookTwitterGoogle+Condividi

E’ una sequenza prestabilita che “tocca” svariati punti di agopuntura lungo i Meridiani Energetici.

Meridiani1

«La causa di tutte le emozioni “negative” sta in una turbolenza del sistema energetico corporeo».  Gary Craig

Le turbolenze sono come i massi in un ruscello, creano un blocco che impedisce il libero flusso dell’energia, rimuovendo i “massi”, permettiamo il ripristino dell’equilibrio.

La “turbolenza” non è altro che un ulteriore livello tra ricordo doloroso e la conseguente emozione “negativa”. Una volta sbloccata questa turbolenza energetica, i ricordi perdono l’intensità emotiva originaria e ciò permette di sciogliere in maniera veloce i sentimenti negativi.

L’arte della Digitopressione Dinamica utilizza la sensibilità della mano dell’operatore per rilasciare endorfine, che sono sostanze analgesiche che l’organismo produce in modo naturale. Queste sostanze neurochimiche vengono rilasciate dalla ghiandola pituitaria o ipofisi e distribuite attraverso il fluido cerebrospinale o liquor nel circolo ematico. Esercitando una pressione ferma e costante su determinati punti, per qualche minuto, si favorisce il rilascio di questi agenti analgesici. Io penso che le endorfine svolgano un ruolo importante nel processo di guarigione sia emotiva che fisica. La tensione ed il dolore si accumulano presso i punti della Digitopressione Dinamica. Mentre si tiene premuto un determinato punto, la tensione muscolare cede sotto la pressione esercitata dal dito, permettendo così alle fibre del muscolo di allungarsi e rilassarsi, al sangue di circolare liberamente e alle tossine di essere rilasciate ed eliminate. La sensazione sarà di armonia, salute e benessere. I punti della Digitopressione Dinamica possiedono un’alta conduttività elettrica a livello dell’epidermide. La pressione su un punto permette all’energia vitale il Qi, di scorrere attraverso l’organismo.